DEGUSTAZIONE DI VINI DEL LAZIO

Profumi diVINI

In occasione della settima edizione della Festa delle Rose, Casacocò ha reso protagonista la madre di tutti i vini, l’uva. Il bio resort di Manziana ha organizzato una degustazione di vini unica nel suo genere in cui gli ospiti non saranno guidati tra botti e gallerie ma in un parco tra ulivi, rose, ortensie e glicini.

Un viaggio vinicolo alla scoperta dei sapori delle nostre uve, dalle terre della Tuscia sino alle pianure dell’Agro Pontino passando per i Castelli Romani. Sono quattro le cantine che, sabato 25 e domenica 26 maggio, presenteranno alcuni dei loro vini più pregiati durante questa edizione della Festa delle Rose “profumi diVINI”. Quattro note cantine laziali che all’antica arte della vinificazione accompagnano i più moderni strumenti tecnici e tecnologici per la lavorazione dell’uva e la produzione dei vini.

Un’esperta sommelier condurrà gli enoturisti in un percorso che prevederà l’assaggio di 8 diversi vini, quattro bianchi e quattro rossi, due per ogni cantina scelta.  

Il costo è di 10 euro comprensivo di calice e porta calice.

LE CANTINE

Cantina

Adagiata sulle pendici del paese di Cori nasce la cantina Cincinnato. Dal 1947  rispetta ed esalta i vitigni autoctoni ed oggi rappresenta una delle cooperative vitivinicole di riferimento della regione e l’unica ad aver sviluppato un radicale progetto di qualità sui vitigni del territorio.

Il Castore è un bianco Lazio IGT contraddistinto da particolare eleganza. Un vino ricco di fascino, di storia e dell’inconfondibile savoir-fair vinicolo dell’azienda laziale. Un vino giovane derivante dalla migliore selezione di sole uve Bellone che gli conferiscono tratti organolettici particolarmente piacevoli. Dal gusto intenso e persistente.

Pollùce, invece, è un vino rosso rubino dalla forte personalità e dal colore intenso, ottenuto dalla vinificazione in purezza del Nero Buono, antico vitigno di millenaria tradizione. Delicatamente fruttato, con note di pesca a polpa gialla e biancospino. Il sapore è armonico, giovane, vivace, intenso.

Donato

Dalle terre dell’Agro Pontino arrivano i vini dell’Azienda Agricola biologica Donato Giangirolami. Tre ettari di moscato di Terracina e due ettari di Bellone: così è iniziata nel 1956 la storia dell’Azienda Agricola. Dal 1993 il metodo di coltivazione è quello dell’agricoltura biologica.

Il Regius è un vino bianco biologico Laziale IGP ricavato dalle uve, Viognier, Sauvignon e Chardonnay. Dal colore giallo paglierino brillante è un vino corposo, fermo e secco ma dal sapore fresco e intenso al naso, con aromi agrumeti e di frutta esotica: ananas e banana.

Il Prodigo della cantina biologica Giangirolami è un vino rosso con riflessi violacei ottenuto da uve 100% Syrah. Questo vino è un’interpretazione morbida, generosa e intensa del Lazio. Si caratterizza con sentori fruttati di prugna, lamponi e mirtilli con note spezzate di tabacco, cuoio e noce moscata.

Cantine

Le Cantine Capitani nascono nel 1974 a Trevignano Romano. Durante i primi anni, le viti coltivate nel territorio proponevano vitigni autoctoni come il Trebbiano, il Greco, la Malvasia, il Sangiovese e il Montepulciano. Un lavoro paziente e accurato, nel vigneto come in cantina, ha consentito la nascita di vini IGT da uve Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Montepulciano, Merlot, Petit Verdeau, Chardonnay, Sauvignon Blanc, Falanghina e Trebbiano giallo Imperiale.

Il vino bianco Chardonnay al naso alterna un ampio bouquet di fiori di acacia a sentori fruttati di pesca e di banana. Al palato si rivela secco e dalla buona acidità. Il colore è un giallo paglierino brillante tendente al dorato. 

Esprime note di frutti di bosco a bacca rossa, di ciliegia e ribes, floreale e nello stesso tempo con leggero supporto erbaceo. Di colore rosso rubino intenso, questo Merlot, al palato rivela una discreta morbidezza, con buon equilibrio e corpo.

Azienda Agricola

Situata a Pavona, in provincia di Roma, l’Azienda Agricola Marco Colicchio dal 2012 produce vini naturali. Interfererire il meno possibile con quelli che sono i naturali processi vitali delle piante e di quel vasto mondo delle fermentazioni e maturazioni del vino è la policy di questa giovane azienda. 

Il Delica bianco, è un vino ottenuto da uve malvasia puntinata. Non subisce le classiche lavorazioni industriali, è un bianco che fa una breve macerazione di 3 giorni e malo-lattica. Tuttavia non risulta appiattito negli aromi e nel gusto vista la sua spiccata mineralità data dal terreno vulcanico e dall’aromaticità della malvasia puntinata. 

È il frutto delle uve sangiovese e syrah, invece, il vino Delica Rosso. Tutti i processi di lavorazione avvengono in acciaio dove affina per 10 mesi per poi essere imbottigliato. Profumato, con un colore brillante ed equilibrato e con una sottile stringenza. Al palato è secco, di corpo, tannico, fruttato e floreale.

Scopri di più sulle attività della Festa delle Rose 2019 – profumi diVINI –

Per informazioni e prenotazioni: info@casacoco.it / +39.348.3174038